Tetto pieghevole – sensazioni di libertà ed indipendenza con una cabrio!

Tetto pieghevole – sensazioni di libertà ed indipendenza con una cabrio!

Cabriolet è una tipologia di autovetture particolare. Le sensazioni di guida con il tetto aperto non si possono paragonare a nulla. Il sole, l’aria fresca e la gioia di vivere – tutto questo è regalato dalla cabrio. Per godersela più a lungo, il tetto di un’autovettura ha bisogno di cura speciale. In questo articolo potete leggere tutto cosa c’è da sapere sul tetto pieghevole di un’auto.

Due tipi – una funzione

Da quando esistono le auto convertibili (con il tetto pieghevole) sono stati usati due sistemi dei capoti diversi: tetto rigido di metallo (hard-top) e quello in tela (soft-top). Tutti i due hanno i suoi pro e contra.

1. Il tetto rigido pieghevole

Tetto pieghevole rigidoIl tetto rigido pieghevole è altrettanto buono quanto il normale tetto di un’auto, in metallo o plastica.

Vantaggi del tetto rigidoVantaggi del tetto rigido:
 
– L’auto può essere utilizzata tutto l’anno
– Elevato comfort
– Adeguata protezione dal vento e dalle condizioni meteorologiche
– Resistenza all’usura, il tetto dura tutta la vita di un’auto
– Non c’è bisogno di un altro tetto rigido per la stagione fredda
– Alta protezione contro l’effrazione
 
Svantaggi del tetto rigidoSvantaggi del tetto rigido:
 
– Costruzione costosa
– Occupa molto spazio nel bagagliaio quando è ripiegato
– Rischio del danno in caso di mancanza di controllo (bagagliaio pieno)

La costruzione permette di usare l’auto in tutte le stagioni e notevolmente aumenta il valore per l’utente.

Parti di ricambio per cabriolet

Parti di ricambio • Cabriolet

le offerte ridotte

Acquista ora

Per l’utilizzo ottimale della cabrio con il tetto rigido questo tipo di capote è dotato di un meccanismo complesso ed una struttura confortevole, nonostante la sua costruzione sia molto costosa. Il tetto rigido ha un supporto elettrico o elettroidraulico che facilita l’apertura e la chiusura. A seconda del tipo di un’auto, il tetto si può aprire o chiudere anche durante la guida.

Tuttavia, la sua costruzione è molto complessa e costosa. Quando è ripiegato, il tetto riduce al minimo lo spazio nel bagagliaio. Se nel bagagliaio è presente un altro oggetto di grosse dimensioni, il tetto potrebbe essere danneggiato.

I modelli cabriolet famosi con il tetto rigido sono:
Mercedes SLK
Peugeot 206 CC
Ford Fairlane (1955-1959)

2. Il tetto in tela

Il tetto pieghevole in telaIl tetto in tela è flessibile, il suo rivestimento in tessuto è costituito da uno o due strati. Nel passato il materiale standard era il tessuto impregnato. Oggi per questo tipo di capote si usano di solito i materiali diversi: la vera pelle, la similpelle, il vinile, i tessuti spalmati ed anche i materiali rinforzati in fibra di vetro.

Vantaggi del tetto in telaVantaggi del tetto in tela:
 
– Molto più economico rispetto al tetto rigido
– Occupa poco spazio quando è ripiegato
– E’ leggero (permette di risparmiare sul carburante)
 
Svantaggi del tetto in telaSvantaggi del tetto in tela:
 
– Durata limitata
– Non protegge contro l’effrazione
– “Delicato”, soggetto agli atti vandalici
– Adatto per l’utilizzo in tutte le stagioni solo in combinazione con il tetto rigido

Questa opzione è decisamente più economica rispetto al tetto rigido. Anche se è importante non avere un’idea sbagliata sui costi di sostituzione di un tetto in tela: la sostituzione costa sempre alcune centinaia di euro in più. Se si tratta di un tetto in tela danneggiato di una cabrio a basso prezzo, la sostituzione potrebbe diventare un disastro finanziario. Con le buone misure preventive è possibile prolungare la durata di un tetto in tela, tuttavia, prima o poi arriverà il momento quando esso dovrà essere sostituito.
Tetto pieghevole convertibileLe cabrio con il tetto pieghevole convertibile spesso hanno un apposito alloggiamento e quando il tempo è bello, esse sono molto più comode rispetto alle autovetture con il tetto rigido.Pistoni Portellone Posteriore - Le migliori offerte con uno sconto del 50% La tela è molto leggera, quindi l’auto è meno pesante. Questo vantaggio è soprattutto notevole quando il tetto è ripiegato. Il capote rigido compromette l’aerodinamica dell’auto e inevitabilmente aumenta il consumo di carburante.

Il sole, il vento, l’aria del mare, i raggi UV ed i cambiamenti di temperature possono danneggiare il capote. Sul tessuto si possono formare gli strappi o dei buchi come il risultato dell’impatto meccanico. In più, il plastificante gradualmente diventa sempre più fragile. Prima o poi il tetto pieghevole si rovina. L’unica opzione in questo caso è la sostituzione.

Il tetto pieghevole in tela è un facile bersaglio per i ladri. Un semplice coltellino è sufficiente per arrivare dentro un abitacolo dell’auto. Quindi non lasciate mai gli oggetti di valore dentro la macchina!
Il tetto pieghevole hard-topSe la cabrio si utilizza tutto l’anno, è obbligatorio che sia con un capote rigido. Nella versione pieghevole solo il tetto rigido è in grado di sostenere il peso della neve. Inoltre, il tetto rigido mantiene chiuso l’abitacolo ed esso può essere riscaldato in modo adeguato. Di solito il capote rigido non si può acquistare al prezzo inferiore ai 2000 euro. A seconda dell’auto questo prezzo potrebbe superare il valore di una cabriolet.

Manutenzione del tetto pieghevole

Manutenzione del tetto pieghevoleI tetti rigidi non hanno bisogno di una cura particolare, salvo la lubrificazione occasionale del meccanismo di ripiegamento. Questo lavoro preferibilmente deve essere svolto in un’officina per effettuare il controllo professionale dei punti nevralgici. L’applicazione di WD-40 ha solo un breve effetto e potrebbe attirare tanta sporcizia.

Il tetto in tela, dall’altra parte, per avere un aspetto curato richiede il trattamento speciale che lo prepara per l’uso più prolungato. Il capote in tela ha la superficie ruvida su cui si accumula tanta polvere. In conseguenza, il tetto pieghevole si potrebbe ricoprire di spore di muschio. I raggi UV, lo sfregamento del tessuto ed addirittura il muschio, il lichene e le alghe possono completamente rovinare il capote nel giro di alcuni anni. Sono soprattutto al rischio lo strato di impregnazione e quello di gomma. Tutti i due si dissolvono rendendo la superfice molto fragile. Con il trattamento adeguato questo processo può essere notevolmente rallentato. Per questo avete bisogno di:

una confezione di spray di soluzione detergente
un pennello di grandi dimensioni o un pennello da carta da parati
un tubo flessibile dell’acqua
una spazzola ruvida
spray di soluzione impregnante

Il tetto in tela è delicato. Quindi deve essere lavato a mano e di certo non in un autolavaggio!

Lavare il tetto pieghevoleIniziate dal risciacquo del tetto con il tubo flessibile. Evitate di usare il pulitore ad alta pressione! È sufficiente un tubo flessibile da giardino a bassa pressione. Oltre alla rimozione dello sporco peggiore, è importante mettere il tetto in ammollo. Con il pulitore ad alta pressione si rischia di danneggiare la superficie, quindi lasciate perdere il Kärcher!

Lo sporco deve essere rimosso dal capote applicando meno forza possibile. Quindi, passate con il pennello sfregando il detergente con i movimenti lineari. Lavorando traversamente, potete ottenere i risultati migliori. In seguito la schiuma con lo sporco assorbito va sciacquata. La procedura deve essere ripetuta affinché la superficie non diventi perfettamente nera e non abbia più la sfumatura verde-marrone di muffa.

Il pennello duro serve solo per i punti che non sono accessibili con il pennello normale, come ad esempio la cucitura sotto il lunotto posteriore, dove potrebbe formarsi la muffa. Utilizzando il pennello duro non applicate troppo forza. Passare sulla cucitura per alcune volte dovrebbe bastare per pulirla bene.

Dopo la pulizia profonda del tetto in tela lasciatela asciugare al sole e con il vento. L’aria compressa è utile solo per le cuciture, le superfici possono essere asciugate con il forte soffiante. Evitate, però, di usare quello ad aria calda. Quando il tetto è completamente asciutto applicate la soluzione impregnante – ed è fatta!

Lunotto posteriore è un punto debole

como pulire il lunotto posteriore di un tetto pieghevoleIl lunotto posteriore di un tetto rigido ha bisogno di una cura particolare. Col tempo esso diventa opaco e ingiallisce. Questo fatto non è necessariamente un segnale che il tetto debba essere sostituito. Per migliorare le condizioni del lunotto è possibile usare un detergente speciale per plastica. Anche nel caso in cui le condizioni originali non si possono essere recuperate, la pulizia accurata potrebbe rendere la vista e l’aspetto più o meno accettabili.

Riparazione dei buchi

il tetto pieghevole riparazione dei buchiAnche nella presenza degli strappi e dei buchi dovuti agli incidenti o atti di vandalismo, si può prendere un tentativo di riparare i danni. Riparare il tessuto poroso e fragile non ha senso, perché il tetto è ormai dissolto. I fornitori offrono i set di adesivi e patch per riparare i buchi ed i fori, nonostante i risultati non siano mai ottimali.

In ogni caso, si consiglia di contattare i riparatori professionali.

Quando è necessario un nuovo tetto pieghevole?

Equipaggiare una vecchia Ford Escort, VW Golf oppure Opel Astra Cabrio di un tetto pieghevole nuovo non conviene dal punto di vista economico. La sostituzione originale di solito è talmente costosa che il prezzo supera il valore di un’auto. Esiste, comunque, un’altra possibilità:

il tetto pieghevole in vinileNegli USA si è sviluppata l’industria per la produzione dei capoti per le cabriolet. Quasi per ogni serie dei modelli sono disponibili i tetti pieghevoli in tutte le categorie del prezzo. Per le cabrio economiche che dureranno solo per una o due estati l’alternativa pratica è il tetto in vinile. Esso ha un aspetto accettabile e offre tutte le funzionalità.

Uno strato di vinile certamente non può essere paragonato ad un tetto in tessuto spalmato a due strati. Un esperto nel lavoro “fai da te” potrebbe concludere l’installazione di un tetto pieghevole in vinile nel giro di un pomeriggio. Se il tetto è difficile da montare, potrebbe aiutare un asciugacapelli. Tuttavia, per un aggiustamento ottimale delle barre avrete bisogno di un po’ di tensione.

Il sole farà il resto: parcheggiate l’auto sotto il sole con il tetto chiuso ma non avvitato. Alla fine il vinile si piega consentendo il fissaggio del capote. Questa soluzione è disponibile al prezzo di circa 250-350 euro.

Foto: Vladyslav Starozhylov, fourth try, Yuri Schmidt, Sista Vongjintanaruks, Thomas Sandberg, baranq, sylv1rob1 / shutterstock.com

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (25 voti, media: 5,00 di 5)
Loading...