Calcolare lo spazio di frenata – i fattori determinanti

Calcolare lo spazio di frenata – i fattori determinanti

Lo spazio di frenata è molto importante nella circolazione stradale e può essere definito come la distanza necessaria per un veicolo per ridurre la propria velocità attuale alla velocità desiderata. Lo spazio di frenata va spesso sottovalutato, che causa le situazioni quando il conducente ignora la distanza di sicurezza, guidando ad alta velocità.
Sapere come calcolare lo spazio di frenata ed i fattori da considerare può salvare la vita. Questo è il motivo per cui ci dedichiamo di seguito a chiarire gli aspetti più importanti legati allo spazio di frenata.

Spazio di frenata, distanza di sicurezza e spazio di arresto

Calcolare spazio di frenataI neopatentati probabilmente ricordano ancora la differenza tra questi tre termini, in quanto fanno parte della preparazione all’esame per la patente. Prima di tutto, bisogna sapere il significato di questi termini e come applicare le formule adatte.
 
 
 
 
 
 
Esistono due tipi di frenata: la manovra di frenata normale e l’arresto di emergenza. Nella situazione di emergenza il pedale si preme con forza, che aumenta la potenza di frenatura e riduce lo spazio di frenata. Nonostante il pericolo, molti conducenti non osano di premere il pedale con tutta loro forza. Per questo è importante calcolare bene lo spazio di frenata.
Il primo passo è capire quale formula bisogna utilizzare, considerando se la situazione è normale oppure di emergenza. Per le frenature normali bisogna applicare la seguente formula:

Per la velocità di 70 chilometri orari lo spazio di frenata sarà 49 metri.
Per la frenatura di emergenza si applicano le formule riportate in seguito:
1. Lo spazio di frenata di emergenza = ½ x (velocità/10 x velocità/10)
2. Per la velocità di 70 chilometri orari lo spazio questa volta sarà solo 24,5 metri.
3. Lo spazio di frenata = velocità/10 x velocità/10

ridurre spazio di frenataAttenzione: queste formule si applicano solo quando la strada è asciutta e i pneumatici sono in buono stato.calcolare spazio di frenata in modo corretto

Lo spazio di arresto include lo spazio di frenatura, ma considera tutto il processo di frenata incluso il tempo di reazione, il tempo di risposta e il tempo di risposta del dispositivo. Generalmente, lo spazio di arresto indica la distanza necessaria per passare all’arresto nella situazione di emergenza. Il motivo per cui non si può usare il calcolo dello spazio di frenatura normale in una situazione di emergenza è evidente: il veicolo continua ad andare a velocità costante nel tempo quando si riconosce il pericolo e si reagisce. Certamente si tratta solo dei decimi di secondi, ma quando si paragonano due situazioni la differenza è evidente.

Lo spazio di arresto = lo spazio di reazione + lo spazio di frenata (di emergenza)
Lo spazio di arresto = velocità/10 x 3 + ( ½ x (velocità/10 x velocità/10))

Dall’esempio precedente abbiamo visto che ai 70 chilometri orari otteniamo il risultato di 24,5 metri di distanza, ma lo spazio di arresto è quasi due volte più lungo – 45,5 metri. Questo è uno dei motivi per cui lo spazio di arresto si sottovaluta così spesso.

La distanza di sicurezza è l’ultimo termine da capire. La distanza di sicurezza deve essere come minimo uguale allo spazio di reazione. La regola principale era “la metà della velocità”. Può essere applicata anche nel caso di strada bagnata e di visibilità ridotta. La nuova formula che prende in considerazione questi fattori è:

La distanza di sicurezza = velocità x fattore (luogo) x fattore (condizioni meteorologiche) / 4

Per il fattore di luogo e di condizioni meteorologiche occorre usare diversi valori. Per il fattore di luogo si utilizza 1 per i centri abitati e 2 per la campagna oppure l’autostrada.
Per il fattore di condizioni meteorologiche si applica 1 per le strade bagnate, 1,5 per la pioggia e 4 per la neve.
Per esempio, se si guida a 70 chilometri orari fuori dai centri abitati sulla strada asciutta, bisogna mantenere la distanza di sicurezza di 35 metri, ovvero la metà del tachimetro ed è più grande della calcolata distanza di reazione.

Cosa può influenzare lo spazio di frenata?

I vari fattori possono diminuire o allungare lo spazio di frenata. Da una parte, le caratteristiche tecniche del veicolo, dall’altra – le condizioni esterne. I primi possono dipendere dai secondi.
Il conducente deve prestare attenzione ai seguenti fattori:

il freno per una frenata sicura1. L’impianto frenante – Influisce molto la frenata e anche lo spazio di frenata. È’ molto importante mantenere il sistema in ottime condizioni. I dischi o le pastiglie dei freni molto usurati riducono il coefficiente dell’attrito e possono, nel caso estremo, raddoppiare la distanza della frenata. Evidentemente, questo non succede tutto ad un tratto, ma col tempo.
Secondo l’ispezione generale dell’Associazione d’ispezione tecnica tedesca (TÜV) e dell’Associazione tedesca d’ispezione dei veicoli a motore (DEKRA), l’impianto frenante deve essere controllato ogni due anni.
I conducenti, che usano la macchina spesso, devono fare il controllo da un meccanico specializzato ogni 30.000 chilometri e, se necessario, sostituire il sistema. La differenza tra i freni a tamburo e i freni a dischi può essere ignorata nei confronti di forza di frenata.

pneumatici per spazio di frenata più breve2. Le gommeLe gomme anche influenzano lo spazio di frenata. Il profilo dei pneumatici è determinante. In teoria, il pneumatico senza profilo avrebbe le prestazioni di frenatura migliori. Per questo motivo le macchine di Formula 1 sono attrezzate di slick. Ma quando la strada non è ideale, bagnata o fangosa, cambia tutto. Il profilo di spessore 1,6 mm è obbligatorio, mentre gli esperti consigliano 3 mm di spessore. Solo in questo caso è garantito lo spazio di frenata coerente.
Il rischio peggiore si corre quando non si usano i pneumatici adatti: i pneumatici estivi sulla neve o i pneumatici invernali durante l’estate. Nel primo caso frenare è a volte impossibile e nel secondo si possono creare delle forature che causano la perdita del controllo del veicolo.

calcolare spazio di frenata online3. Il tempo e le condizioni stradali – Anche se sogniamo di guidare sempre sulle strade spianate e asciutte, con delle temperature piacevoli, purtroppo non possiamo influenzare il tempo e le condizioni stradali. Tuttavia, possiamo adattare il nostro stile guida al tempo e alle altre condizioni, aumentando la distanza di sicurezza e riducendo la velocità.
Molti conducenti non capiscono come lo spazio di frenata può cambiare a seconda delle condizioni meteorologiche. Un esempio:
 
 

  • Se guidate a 100 chilometri orari sulla strada asciutta, lo spazio di frenata sarà 48 metri.
  • Sulla strada bagnata la lunghezza aumenta fino ai 77 metri.
  • Se la strada è coperta di neve, aumenterebbe fino ai 192 metri
  • Nel caso di ghiaccio fino ai 385 metri. La differenza quindi è notevole.

D’inverno occorre guidare piano e con prudenza perché in caso di emergenza bisognerà effettuare un arresto di emergenza.

spazio di frenata su un pendio4. La pendenza – Non è molto frequente nella circolazione urbana, se non vivete a San Francisco, la pendenza, tuttavia, può essere un fattore in diverse occasioni, come gite o vacanze. La guida in salita riduce lo spazio di frenatura. Per la discesa l’effetto è contrario: con la stessa forza di frenata lo spazio aumenta. In questo caso si applica la formula più complicata delle formule empiriche di base. Occorre ricordare che in discesa bisogna allungare la distanza di sicurezza.

Dischi del freno originali

Dischi del freno originali

a partire da 8,83 €

Acquistare qui

Frenatura progressiva e regressiva

La frenatura progressiva e regressiva sono due termini che riguardano lo spazio di frenata e la tecnica di frenata. Fanno parte della preparazione all’esame per la patente. Queste due tecniche di frenata hanno i suoi vantaggi e gli svantaggi. Gli stessi istruttori delle scuole guida non hanno chiara preferenza verso una soluzione o l’altra, in quanto non esiste una tecnica universale, che può essere usata in tutte le situazioni.

La frenata progressiva inizia piano e poi aumenta, quando il pedale si preme sempre più fortemente fino all’arresto del veicolo. Tipica caratteristica di questo metodo è lo “scossone” del veicolo prima dell’arresto completo, perché il conducente deve premere il pedale con forza per non sbattere contro il parafango di una macchina davanti a lui. Questo metodo è molto diffuso, anche se, in realtà, non è il migliore perché richiede grande concentrazione e provoca gli scossoni fastidiosi.

La frenatura regressiva vuol dire schiacciare il pedale con forza all’inizio per ridurre la velocità rapidamente e dopo diminuire la pressione e piano e in sicurezza andare avanti, arrivando all’arresto. Questo metodo è consigliabile per i principianti, perché permette di imparare di schiacciare il pedale con forza. All’inizio della frenata la velocità è minore, il che diminuisce il rischio di incidente e la scossa alla fine.

L’unico svantaggio: se all’inizio schiacciate il pedale troppo forte, probabilmente, dovrete accelerare di nuovo per poter proseguire la corsa.

formula per calcolare spazio di frenata onlineConclusione

Se prestate attenzione alla questione di spazio di frenata e di fattori che lo influenzano, potete non solo imparare di più ma anche diventare i conducenti migliori. Non è necessario imparare le formule a memoria, bensì imparare ad analizzare le situazioni che possono aumentare lo spazio di frenata. Gli aspetti tecnici non devono essere sottovalutati. Chi li ignora non solo rischia di ricevere una multa alta da pagare, ma anche mette in pericolo la propria vita e quella degli altri.

Foto: standret, mstanley, Iaroslav Neliubov, zlikovec, Tikhomirov Sergey, Earl D. Walker / shutterstock.com

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (92 voti, media: 4,99 di 5)
Loading...