Motore non si avvia – Cause possibili e soluzioni

Motore non si avvia – Cause possibili e soluzioni

La macchina che non parte oppure il motore non si avvia durante la guida è una vera seccatura, ma non dovete subito andare nel panico. E’ molto probabile che l’effetto sia causato da un difetto insignificante. Per trovare il motivo, tuttavia, serve la buona conoscenza del funzionamento del veicolo. In questo articolo leggerete tutto sulle cause dell’arresto dell’auto e capirete cosa fare in questa situazione.

Di cosa ha bisogno l’auto per circolare?

L’auto con il motore a combustione ha bisogno di sei elementi per la propulsione. Sono:

Di cosa ha bisogno l’auto per circolareCarburante: petrolio, diesel oppure gas.
Trasmissione: cinghie che sintonizzano i componenti in movimento
Energia: corrente di accensione elettrica per il funzionamento dell’avviatore.
Aria: per la preparazione della miscela aria/carburante.
Olio: per lubrificare i componenti in movimento.
Acqua: per raffreddare il motore.

Se almeno uno di questi elementi manca, il motore non si avvia. A seconda del sistema danneggiato il problema si potrà risolvere subito oppure la riparazione sarà molto difficoltosa.

Motore non si avvia – problemi con l’alimentazione del carburante

Motore non si avvia – problemi con l’alimentazione del carburanteSe l’autovettura non parte o si arresta, il primo sospetto cade sul sistema di alimentazione del carburante. Se l’auto fa il rumore ma rifiuta di partire, è possibile che il serbatoio sia vuoto. Nel caso l’indicatore mostri la presenza del carburante, probabilmente il galleggiante del serbatoio si è bloccato. E’ possibile controllarlo, aggiungendo un po’ di carburante nel serbatoio e provando di avviare l’auto di nuovo. Potrebbe servire un po’ di pazienza perché l’impianto dell’alimentazione del carburante completamente vuoto deve prima essere ventilato.

Se il serbatoio si svuota inusualmente veloce, controllate la presenza dell’odore di petrolio. E’ probabile che tubo del carburante sia danneggiato e perda la benzina. Oppure la causa potrebbe essere il malfunzionamento della pompa del carburante.

Auto non si avvia ripetutamente – guasto della trasmissione a cinghia

Motore non si avvia guasto della trasmissione a cinghiaIl malfunzionamento della trasmissione spesso ha le conseguenze fatali. Se la cinghia o la catena di trasmissione sono danneggiate, il motore si arresta e non si accende più. Spesso in questo caso il motore ha subito un grave danno ed è necessaria la riparazione costosa. Per verificarlo bisogna rimuovere il coperchio della cinghia o della catena. Se i componenti sono staccati, la causa è individuata. La riparazione in questo caso non riguarderà solo la sostituzione della cinghia, il motore deve essere smontato completamente.

Accensione non avviene – mancanza della corrente elettrica

Accensione non avvieneLa causa più comune dei problemi con l’accensione del motore è il guasto del sistema di alimentazione elettrica. La corrente elettrica si produce nel generatore situato dentro la batteria e arriva alle candele nel motore tramite la bobina e il distributore di accensione. La corrente sempre crea un circuito. Se esso è interrotto, l’alimentazione non c’è più. Il ritorno di corrente al generatore sempre avviene tramite la carrozzeria, vuol dire che il generatore, come anche la batteria, devono avere il collegamento a terra, ovvero essere connessi alla carrozzeria con dei cavi.

Alternatore 24 ore di consegna gratuita!

Alternatore 24 ore di consegna gratuita!

ora da 62,54 €

Al negozio

Nello spazio tra i cavi e la carrozzeria spesso si forma la ruggine. Se il problema non si nota in tempo, avviamento dell’auto diventa sempre più difficoltoso, finché il motore non si avvia più. La soluzione è molto semplice: il cavo di terra va rimosso, carteggiato e lubrificato con il grasso per i poli. Fissate il cavo di nuovo ed il problema è risolto.

il motore non si avvia la catena di distribuzioneLa bobina di accensione trasforma la corrente di 24 Volt fornita dal generatore nella corrente di accensione da 10.000 Volt. Il cavo è posizionato in mezzo tra la bobina e il distributore dell’accensione. Nelle auto più vecchie il cavo di distribuzione potrebbe sganciarsi. Questo è la causa più evidente dei problemi con l’accensione: se il cavo si ricollega, l’auto potrà partire. Se invece il cavo è al suo posto ma fa scintille, è danneggiato l’isolamento, probabilmente è stato rosscicchiato da un roditore. Una misura d’emergenza in questo caso è avvolgere il cavo di accensione con il nastro isolante.

Se adesso l’auto parte, conviene controllare se non siano presenti danni causati dai roditori. Il tubo del liquido refrigerante rosicchiato può provocare un grave danno al motore.

il motore non si avvia su batteria caricaIl problema legato all’alimentazione elettrica può essere l’avviatore. Questo elemento è costituito da un motore elettrico e da un relè elettromagnetico. Col tempo l’avviatore potrebbe usurarsi oppure il collegamento dei contatti potrebbe corrodersi. Il guasto dell’avviatore si fa sentire con un ronzio. L’elettromagnete non può completamente disinserire l’azionamento dell’avviatore, mentre il motore elettrico è ancora in funzione. Con un po’ di fortuna è possibile riparare questo difetto. Molto spesso l’unica opzione in questo caso è la sostituzione.
Motorino D'Avviamento solo la migliora qualita
auto non si avvia, nessun rumoreSe si rompe il generatore, la batteria non si carica. E’ indicato dalla spia sempre accesa sul cruscotto. Se il fatto va ignorato a lungo, prima o poi la bobina di accensione non riceverà più la corrente. In questo caso la batteria deve essere caricata e in seguito bisogna controllare il generatore. In genere, i difetti del generatore non sono gravi, anche se si tratta della cinghia difettosa o delle spazzole di carbone usurate. Tutte e due possono essere riparate a basso costo.

Auto non parte all’improvviso – problemi con l’alimentazione dell’aria

Motore non si avvia – problemi con l’olio e l’acquaIl motore che non si avvia a causa del guasto del sistema per l’alimentazione dell’aria è una cosa rara, anche se teoricamente possibile. Se un oggetto estraneo capiterà nel tratto di ingresso oppure il filtro dell’aria si intasa, il motore non riceve abbastanza ossigeno per la miscela aria/carburante. Questo errore spesso si evidenzia con l’aumento del consumo di carburante ed il motore caldo. Di solito la sostituzione del filtro dell’aria e il controllo del tratto di ingresso dovrebbero aiutare per risolvere il problema.

Motore non si avvia – problemi con l’olio e l’acqua

auto non si avvia, nessun rumore di avvioSe ci sono i problemi con i liquido refrigerante e l’approvvigionamento dell’olio, il motore potrebbe subire grave danno. Il grippaggio del pistone è un risultato di una carenza di uno di questi due componenti. In questo caso l’auto non può essere riparata con i rimedi casalinghi ed è obbligatoria l’accurata ispezione del motore.

Quindi se si accendono le luci di controllo del motore oppure le spie dell’olio e del liquido refrigerante, spegnete il motore immediatamente!
Cosa fare se il motore protesta

Cosa fare se il motore protesta?

La seguente lista vi aiuterà ad individuare il motivo dell’arresto del motore:

L’auto si è fermata durante la guida?
– E’ finita la benzina.
– Contatti di accensione sono difettosi.
– Danni al motore (motore non si avvia).
L’auto rifiuta di partire?
L’avviatore fa rumore: la cinghia è a posto, non ci sono i problemi con il cavo della benzina o quello dell’accensione.
– Controllate l’indicatore di livello del carburante
– Se il serbatoio è vuoto, riempitelo.
– Se l’indicatore mostra la quantità di carburante sufficiente, controllate i cavi di accensione.
– Se il cavo di accensione si è sganciato, riattaccatelo
– Se il cavo fa scintille nel momento dell’accensione, è danneggiato l’isolamento. Avvolgete il cavo con il nastro isolante e sostituitelo al più presto.
– Se il cavo di accensione è a posto, aggiungete il carburante.
– Se l’auto non parte nonostante il serbatoio sia pieno, avviate l’auto a spinta.
– Se l’auto permette l’avviamento a spinta, controllate il generatore, il cavo di collegamento a terra e la bobina di accensione.
– Se l’auto non si avvia a spinta, controllate i contatti di accensione.
Bobine di accensione dei migliori produttori

Bobine di accensione dei migliori produttori

ora con uno sconto del 35%

Ordina online

L’avviatore non produce nessun rumore: il danno al motore, il motore bloccato.
Motore non si avviacon le condizioni fredde.
– La macchina non reagisce in nessun modo, non si accendono le luci o si accendono poco: Batteria è completamente vuota. E’ necessario l’avviamento rapido.
(In questo caso la batteria spesso deve essere sostituita)
– L’avviatore fa rumore con l’avviamento rapido, l’auto non parte: controllate l’approvvigionamento del carburante, dell’aria ed i cavi di accensione.
– L’avviatore non produce il rumore: l’avviatore è difettoso o il motore è danneggiato, cercate di avviare l’auto a traino. (Attenzione: le machine a diesel non possono essere avviate a traino nelle condizioni fredde)
– L’auto non parte anche con l’avviamento a traino e le ruote si bloccano: danno al motore (motore non si avvia), è necessaria la riparazione immediata.

Se tutte queste misure non hanno fatto effetto, c’è solo una possibilità prima di visitare il meccanico: controllate tutti i fusibili, soprattutto nelle auto a diesel. I fusibili delle candelette possono essere difettosi. Se qui è tutto a posto, l’auto deve essere, senza dubbio, controllata dal meccanico.

Foto: crazystocker, Andrey_Popov, lzf, Brian A Jackson, Dmitry Kalinovsky, Maksim Toome, Photomontage, Peter Gudella, peang, Alison Hancock, Charles Knowles / shutterstock.com

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (44 voti, media: 4.98 di 5)
Loading...