Detailing interno dell’auto: abitacolo pulito – guida piacevole!

Detailing interno dell'auto: abitacolo pulito – guida piacevole!

Anche l’auto appena lucidata, avendo un abitacolo sporco e con cattivi odori, non fa bella figura e non rende la guida piacevole. È quindi utile sforzarsi per migliorare gli interni del proprio veicolo. In questo breve manuale scoprirete il modo ottimale per il detailing interno dell’auto!

Spazio di lavoro tutt’altro che ideale

Detailing interno dell'autoIl motivo per cui spesso si rinvia il detailing interno dell’auto sta nella scomodità e nello spazio limitato. Un abitacolo dell’auto è stretto, scomodamente suddiviso, con tanti materiali diversi e tanti angoli dove potrebbe accumularsi lo sporco.

Tutto il lavoro sembra inutile: prima o poi anche il veicolo più moderno diventa talmente sporco che non ci viene voglia di entrarci. La cosa giusta da fare per combattere lo sporco è agire in maniera sistematica e strutturata.

Non dimenticate: tutte le strade portano a Roma. I passaggi descritti sotto sono solo un esempio e si possono variare e cambiare a proprio piacimento.

Detailing interno dell’auto – Preparazione

Pulizia interna dell'autoPer un profondo detailing interno dell’auto avete bisogno di:

– uno spazio chiaro, asciutto e pulito
– alcuni strumenti
– un aspirapolvere da almeno 1500 e meglio da 2000 Watt
– ugelli per aspirapolvere, una spazzola per angoli, un accessorio per la tappezzeria ed un ugello con crine di cavallo.
– panni, preferibilmente in microfibra
– detergente per plastica
– sigillante per plastica
– detergente per vetri
– detergente per pelle, se necessario
– uno scopino morbido
– una pistola lavaggio ad aria compressa, se necessario
– un tavolo.

Per ottimali lavori grossolani di pulizia: sgomberare e mettere da parte

sgomberare e smontare l'autoIl primo passo è completamente sgomberare l’auto: vani portaoggetti vengono svuotati, tutti gli oggetti sopra il cruscotto vengono rimossi. Dopo aver liberato l’abitacolo da tutta l’immondizia, è possibile procedere con lo smontaggio.

Anche se potrebbe sembrare un passo radicale, per la pulizia ha senso rimuovere i sedili. In tal modo si crea un ulteriore spazio che permette di raggiungere angoli che di solito vengono nascosti dal sedile del conducente e quello del passeggero. I sedili vanno messi sul tavolo per averli ad un’altezza comoda per pulirli dopo in modo profondo.

Detailing interno dell’auto: Pulizia grossolana con aspirapolvere

Pulizia grossolana dell'auto con aspirapolvereQuando i sedili sono rimossi e appoggiati sul tavolo, è possibile procedere con l’aspirapolvere con l’ugello standard. Dopo ciò, per pulire tutti gli angoli viene utilizzata un’apposita spazzola.

aspirapolvere i tappetti Prima i tappetti vengono lasciati al loro posto per una passata con l’aspirapolvere, essi vanno tolti non appena sarà rimosso lo sporco più difficile.

A questo punto passate con l’aspirapolvere la zona sotto i tappetti. Tutti i vani portaoggetti laterali e cassette vanno puliti con la spazzola per angoli.

Dopo ciò utilizzate un ugello con crine di cavallo. Questo accessorio è ideale per pulire tutti gli interruttori e i pulsanti sulle portiere e sul cruscotto. Questo strumento permette di evitare di graffiare la plastica.

Alla fine tutti i tappetti vanno rimossi e puliti in profondità. Qui potrebbe aiutare l’ugello per pelo.

Quando l’abitacolo è pulito, arriva il momento per pulire i sedili. Il fatto che essi siano rimossi permette di effettuare una pulizia in modo più comodo. Fate attenzione alle pieghe per rimuovere tutta la polvere.

i tappetti auto fai da teConsiglio utile: se il tappetto non è più utilizzabile, è molto facile farne uno nuovo. Rimuovete quello vecchio e usatelo come modello per un pezzo nuovo. Un pezzo di moquette economico ma adatto è possibile acquistare in ogni negozio di articoli casalinghi. Esso viene semplicemente tagliato con un taglierino.

Cura sistematica delle parti in plastica

Manutenzione i parti plastica dell'autoLe parti in plastica negli interni dell’auto sono soggette ai cambiamenti della temperatura. La parte superiore del cruscotto è soprattutto affetta dalla radiazione UV proveniente dal sole.

In più, l’utilizzo quotidiano causa tanta polvere, il che gradualmente rende le superfici in plastica sempre più opache. È proprio qui torna utile il detergente per plastica. Una certa quantità di esso viene spruzzata su un panno in microfibra, distribuita sulla superficie e lasciata per alcuni secondi. In seguito il detergente viene rimosso.

applicare un sigillante per vinile autoDopo la pulizia conviene applicare un sigillante per vinile. In questo modo il grigio opaco diventa un nero intenso, facendo un effetto incredibile.

I risultati sono fenomenali: con pochi gesti quello che era una volta una vecchia sporca auto diventa un vero tesoro che non si vuole più abbandonare.

pulire le guarnizioni in gomma sulle portiere e sui finestriniConsiglio utile: Le parti in plastica includono tutte le guarnizioni in gomma sulle portiere e sui finestrini.

Detailing interno dell’auto: Pulire i finestrini

pulire i finestrini dall'internoInfine vengono puliti i finestrini. Procedete con cautela in modo da prevenire di macchiare i pannelli appena lavati. È, comunque, preferibile coprirli tutti. Nella maggior parte dei casi è sufficiente tenere un panno sotto l’ugello spruzzatore.

Nelle auto nuove raggiungere tutti i piccoli angoli della parte interna del parabrezza potrebbe diventare una vera e propria sfida. Il mercato di accessori per auto offre un detergente per vetri estensibile. Esso è utile se si vuole pulire tutto il parabrezza.

Quello che si dimentica: montanti e rivestimento del cielo dell’auto

pulire del cielo dell'autoIl rivestimento del cielo e le coperture dei montanti spesso si macchiano a causa del carico e scarico dell’auto. Il modo in cui questi elementi sono attaccati a volte complica la pulizia. Il marchio Sonax offre alcune soluzioni per cura dell’abitacolo, una scelta ancora più ampia è disponibile nei negozi di accessori per auto.

Applicate il detergente sulle macchie e lasciate in ammollo. Dopo esse si possono rimuovere con una spazzola morbida.

E qui arriva una parte più importante: se il detergente viene utilizzato solo sulle macchie, come risultato si ottengono i punti più chiari. È, quindi, necessario lavare tutta la superficie e pulirla completamente. Ciò darà un risultato ottimale.

Dispositivi professionali: tornador e pulitore a vapore per il detailing interno dell’auto

Prima di tutto, il pulitore a vapore non è proprio adatto per la pulizia degli interni dell’auto. Esso può essere utilizzato per i finestrini, soffitto e tappetti. Non è possibile usarlo sul pannello del cruscotto, giacché il vapore che entra negli interruttori potrebbe causare malfunzionamenti nel circuito elettrico.

detergente per auto professionaleIl tornador, ovvero la pistola lavaggio ad aria compressa, fa parte dell’equipaggiamento per la pulizia professionale. Questo attrezzo speciale funziona grazie al compressore che viene acquistato a parte o noleggiato.

Nonostante ciò, con un tornador si possono ottenere dei risultati impressionanti, dato che esso elimina lo sporco da tutte le superfici. L’utilizzo della pistola lavaggio in combinazione con un detergente garantisce risultati più soddisfacenti e veloci. L’acquisto di questo dispositivo è da considerare.

Eliminare odori

Eliminare odori dall'autoA cosa serve una bella auto se dentro sono presenti i cattivi odori? In caso degli odori persistenti, l’unica opzione è capirne l’origine. Le cause più comuni sono:

– l’umidità che causa il processo di putrefazione
– un animale o i resti del cibo in un canale di scarico
– mancata manutenzione dell’aria condizionata.

Cause dell’umidità nell’abitacolo

– il foro di scarico sul sottoscocca
– il drenaggio parabrezza intasato
– perdite dai finestrini e dalle guarnizioni in gomma

scarico di vernice aperto sul sottoscoccaL’unica soluzione è cercare l’origine dell’umidità. In caso del foro di scarico il cattivo odore spesso si elimina con la sostituzione del tappetto.

La manutenzione dell’aria condizionata deve essere lasciata ad un’autofficina, dove viene regolato il livello di fluido nel sistema.

Se l’odore persiste nonostante l’eliminazione di tutte le cause possibili, rimane l’ultima misuratrattamento con ozono. L’ozono è ossigeno trivalente, che attacca radicalmente le sostanze organiche e le dissolve. In un’officina un trattamento con ozono costa da 30 a 50 euro. Il risultato è un’auto pulita, senza cattivi odori, piacevole da guidare.

Foto: tem Podporin, Checubus, Monthira, Riga Azhar Firdausi, doogdeeg, Danny Skowronek, Andrey_Popov, Creativa Images, Vershinin89, FotoDuets, Saroj Khuendee, Dmitry Kalinovsky / shutterstock.com

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (25 voti, media: 5.00 di 5)
Loading...