Luci fendinebbia a LED – sostituzione ed installazione!

Luci fendinebbia a LED – sostituzione ed installazione!

I LED, i diodi a emissione luminosa, offrono alcuni vantaggi rispetto alle lampadine tradizionali o a quelle a xeno. Essi consumano meno energia con la stessa emissione della luce, sono più efficaci e durevoli. Inoltre, vengono percepiti meno abbaglianti. La sostituzione quindi può essere utile, sebbene non sia per niente facile. Durante la procedura è necessario tenere in considerazione diverse cose.

Cosa sono le luci fendinebbia?

Cosa sono le luci fendinebbiaTutti abbiamo visto le luci fendinebbia sulle auto da corsa, quando sono installate sul tetto e usate in condizioni di visibilità ridotta. La maggior parte dei veicoli normali è anche dotata di fendinebbia, posizionati di solito in basso della maschera frontale su entrambi i lati della griglia del radiatore oppure nelle speciali cavità.

Essi vengono utilizzati quando le normali luci anabbaglianti non sono sufficienti, ovvero durante una pioggia intensa, di notte, sulle strade di campagna non illuminate oppure in caso di foschia.

Regolamenti riguardanti i fendinebbia

In Italia i proiettori fendinebbia anteriori sono facoltativi, mentre quelli posteriori sono obbligatori. Dal 2011 le auto nuove vengono obbligatoriamente dotate di luce di marcia diurna (DRL).

Regolamenti riguardanti i fendinebbiaLe luci fendinebbia anteriori si possono usare come DRL a condizione che esse abbiano un’adeguata funzione dimming e siano posizionate simmetricamente sulla parte frontale del veicolo. È così per la maggior parte delle automobili. Le norme tecniche al riguardo sono emesse da alcune commissioni europee, come per esempio dalla Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite.

I proiettori fendinebbia devono esse di colore bianco o giallo chiaro. Gli altri colori sono proibiti. È consentito accenderli quando la visibilità è molto compromessa o quando essi vengono usati insieme ai fari anabbaglianti o alle luci di parcheggio. L’uso illecito dei fari fendinebbia viene sanzionato con una multa di circa 50 euro.

Quali sono i vantaggi della sostituzione?

Nei proiettori fendinebbia tradizionali si utilizzano esclusivamente le lampadine convenzionali che consumano una considerevole quantità di energia. Esse non hanno un basso costo e hanno il ciclo di vita limitato. Il loro uso continuo in qualità di luce di marcia diurna, quindi, è svantaggioso, anche se vengono ben regolate.
Vantaggi dei fendinebbia a LEDSe si tratta di LED, la situazione è ben diversa. La loro durata è equivalente a 10.000 e a volte anche a 30.000 ore (da 3 a 5 anni), mentre l’emissione della luce e l’efficienza energetica sono migliori rispetto alle lampadine tradizionali.

Grazie alle loro caratteristiche tecniche i LED è una sorgente di luce pulsata, e questo è uno dei motivi per cui il loro effetto abbagliante viene percepito meno forte. L’utilizzo dei sorgenti di luce LED moderni, dunque, impedisce l’abbagliamento dei conducenti dei veicoli provenienti dalla direzione opposta, come anche l’abbagliamento del conducente stesso in caso di nebbia, che accade quando la luce intensa viene riflessa dalle piccole gocce d’acqua, contenenti nella nebbia.

Cosa considerare durante l’acquisto?

Le luci fendinebbia a LED versioniLe luci fendinebbia a LED sono disponibili in diverse versioni, a seconda della funzione e delle prestazioni tecniche.

La più grande selezione di fendinebbia

Fari fendinebbia • Selezione più grande

offerte scontate da 9,71 €

Ordina ora!

Esistono i fendinebbia per 12 V, per 24 V e per 48 V. Gli ultimi si possono trovare solo nei veicoli elettrici moderni.

Molte luci fendinebbia sono dotate di dimming, il che consente di usarle come DRL. I modelli senza questa funzione esistono e devono essere specificati come tali.

La stessa cosa vale per la funzione adattiva che permette di regolare l’illuminazione a seconda delle condizioni della strada. Alcune luci fendinebbia richiedono l’installazione nel vano motore di un modulo di controllo separato. Le altre vengono alimentate con un connettore a spina e si collegano solo alla scatola dei fusibili.

La legalità dell’installazione viene garantita dalle certificazioni ECE e SAE. L’utilizzo dei ricambi non approvati rende l’auto inadatta alla circolazione stradale. La violazione di questi regolamenti potrebbe portare alle grandi multe e avere le conseguenze più serie, come la perdita della protezione assicurativa in caso di incidente.

Prima di installazione: una panoramica sugli argomenti trattati prima:

– Fari fendinebbia fanno parte del sistema di illuminazione delle vetture famigliari, dei pullman e camion e servono per garantire al conducente la luce intensa in caso di visibilità molto ridotta.

Perché sostituire:

– I LED consumano meno energia e hanno l’emissione di luce migliore. Inoltre, il loro effetto abbagliante è più basso sia per il traffico dalla direzione opposta che per il conducente stesso in caso di nebbia.

Le norme sull’utilizzo sono le seguenti:

– Le luci fendinebbia sono bianche o gialle.
– Si possono usare solo in combinazione con i fari anabbaglianti o le luci di parcheggio.
– Utilizzo in qualità di luce di marcia diurna è consentita solo quando questa funzione è disponibile.
– La presenza delle luci fendinebbia anteriori non è obbligatoria.

Da considerare:

– I fendinebbia possono essere da 12V, 24V o 48V.
– La forma viene determinata a seconda della casa automobilistica e del modello dell’auto.
– A volte bisogna installare i dispositivi aggiuntivi.
– E’ consentito l’utilizzo solamente di pezzi di ricambio approvati.
– La violazione delle norme sull’utilizzo comporta le gravi conseguenze.

Manuale step-by-step:
Sostituzione e cablaggio

Sostituzione e cablaggio dei fendinebbia a LEDConsiglio: i fendinebbia con le funzioni aggiuntive (fari adattivi o DRL) richiedono la centralina. Prima di installazione, quindi, è necessario trovare nel vano motore uno spazio adatto nella immediata prossimità della batteria e del fissaggio del proiettore.

Passo 1: Individuare la posizione del vecchio faro fendinebbia. Capire quale strumento serve per lo smontaggio: un cacciavite piatto, torx o quello a croce ed una chiave inglese.
Passo 2: Togliere cautamente la copertura in plastica per raggiungere l’alloggiamento del faro fendinebbia. La versione e la misura possono variare molto a seconda del veicolo (consultare il manuale del veicolo, se necessario).
Passo 3: Rimuovere l’alloggiamento con uno strumento adatto e smontare il connettore a presa.
Passo 4: Aprire il cofano ed attaccare la centralina con il nastro biadesivo, la colla spray o qualcosa di simile sul punto desiderato (consultare il manuale di installazione).
Passo 5: Tirare il cavo aggiuntivo attraverso i condotti in direzione della posizione di installazione. Collegare la presa disponibile con flange e gli adattatori con entrambi gli alloggiamenti.
Passo 6: Iniziando dalla centralina, collegare il cavo di alimentazione (rosso) con il polo positivo della batteria.
Passo 7: In seguito collegare i cavi corrispondenti (nero o marrone) con il polo negativo della batteria.
Passo 8: Per la funzione del faro adattivo il terminale deve essere collegato ai cavi di comando disponibili. La descrizione di questa procedura si può trovare nel manuale di installazione.
Passo 9: Per la funzione “luce di marcia diurna” cercare nella scatola dei fusibili dell’auto il collegamento con l’ignizione (manualmente o con il multimetro). Collegare il cavo in disposizione con flangia disponibile.
Passo 10: Controllare se DRL si accenda quando viene girata la chiave dell’accensione. In questa occasione controllare anche i fendinebbia stessi.
Passo 11: Posizionare gli alloggiamenti nei loro posti e fissarli con uno strumento adatto.
Passo 12: Attaccare la copertura in plastica e chiudere il cofano. La sostituzione si completa con l’ultimo test.

Foto: AppleZoomZoom, Tatiana Khlopkova, kwanchai.c, Mifid / shutterstock.com

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (25 voti, media: 5.00 di 5)
Loading...