Sistema di assistenza al parcheggio: installazione, modifiche e ulteriori consigli!

Sistema di assistenza al parcheggio: installazione, modifiche e ulteriori consigli!

Gli automobilisti che sono abituati ai segnali sonori nel parcheggio non possono più fare a meno di questa funzione. Il sistema di assistenza al parcheggio è uno dei successi più importanti del settore automobilistico dei nostri tempi. E’ consigliabile anche ammodernare le macchine più vecchie. In questo articolo si spiega cosa bisogno considerare al momento dell’installazione fai da te e gli errori da evitare.

1. Quanto è difficile installare il sistema di assistenza al parcheggio?
2. Step by step: installazione del sistema
2.1 Installazione dell’unità di controllo e alimentazione elettrica del dispositivo
2.2 Montaggio dei sensori
2.3 Cablaggio e altri collegamenti
3. Consigli importanti

Cosa bisogna sapere sul sistema di assistenza al parcheggio?

Cosa è importante sapere sul sistema di assistenza al parcheggioIn teoria, è possibile installare il sistema di assistenza al parcheggio in un’auto qualsiasi. Tuttavia, occorre domandarsi se l’investimento valga la pena nelle auto più vecchie. Questa tecnologia utile è normalmente un accessorio standard delle macchine degli ultimi 5-10 anni. In caso delle auto più vecchie è necessaria una modifica. Occorre quindi valutare se le condizioni del veicolo e il tempo di utilizzo sono in rapporto con le spese ed i problemi legati all’installazione.caratteristiche del sistema di assistenza al parcheggio Bisogna fare attenzione a non sottovalutare i costi. Il sistema moderno con la completa installazione dei sensori di parcheggio costa dai 600 ai 1000 euro. Per questo motivo molti proprietari delle auto preferiscono l’installazione fai da te per risparmiare. Tuttavia, è importante eseguire l’installazione in modo professionale, affinché i sensori funzionino correttamente e possano comunicare la distanza esatta dagli ostacoli e dalle altre vetture. Dunque, per una corretta installazione del sistema sono necessarie le competenze specifiche e la precisione.

1. Quanto è difficile installare il sistema di assistenza al parcheggio?

controllare i sensori di assistenza al parcheggioIl tipo di lavoro sull’installazione del sistema dipende dal modello e dal produttore. A tale proposito, nel 2016 è successa una piccola rivoluzione. Coloro che vogliono solo ricevere l’assistenza di parcheggio base, potranno approfittare di un sistema di sensori installati sulla targa posteriore del veicolo. Questo sistema è stato creato negli Stati Uniti e per il momento può essere installato solo sulle targhe locali. Tuttavia, questa innovazione sarà presto disponibile anche per i paesi europei e dovrebbe notevolmente facilitare la procedura di installazione. Il prezzo del sistema sarà anche moderato – 100-200 euro. L’installazione fai da te in questo caso è anche possibile.

retrofit del sistema di assistenza al parcheggioI sistemi di assistenza al parcheggio acustiche sono molto più semplici. L’assistenza visuale richiede i sensori supplementari e lo schermo. Per installarli bene sul cruscotto è preferibile eseguire un’installazione completa, che può essere più difficile. In caso contrario, bisognerà montare uno schermo separato, che non è molto bello da vedere vicino al dispositivo GPS e agli altri componenti.

Nuovi sensori di parcheggio

Sensori di parcheggio • Nuovo

prezzo a partire da 9,83 €

Acquista ora

sistemi di assistenza al parcheggio e sistemi di parcheggio automatico

2. Step by step: installazione del sistema

sistema di assistenza al parcheggio anteriori e posterioriIl risultato accurato e la manovra sicura dipendono dal corretto posizionamento dei sensori. Oltre ai sensori, molti modelli presentano un’aggiuntiva placca di sensori collegati con i cavi sulla parte posteriore del veicolo. Un sensore separato, installato nella parte anteriore, riceve il segnale dalla placca di sensori e, se è necessario, trasmette un ottico segnale di avvertimento. Per quanto riguarda il componente visuale del sistema di assistenza al parcheggio, i segnali dei sensori vanno trasmessi in continuazione per avere la vista permanente mentre si parcheggia la macchina.

2.1 Installazione dell’unità di controllo e alimentazione elettrica del dispositivo

controllare i sensori delle automobilePoiché il funzionamento del sistema di assistenza al parcheggio è richiesto solo in retromarcia, la sua attivazione è legata alla velocità appropriata. Il primo passo è il montaggio dell’unità di controllo vicino ai fari posteriori. Per la sua attivazione l’unità di controllo deve essere collegata con il cavo con il riduttore. La procedura richiede lo smontaggio dei fari posteriori, facilmente accessibili dal bagagliaio.Ordinare la Centralina in linea Dopo aver terminato l’installazione dell’alimentazione elettrica bisogna fissare l’unità di controllo nella parte posteriore del veicolo, di solito sulle pareti laterali del bagagliaio. Eventualmente l’alimentazione elettrica può essere eseguita anche tramite l’impianto audio oppure gli altri componenti del veicolo. Per scegliere il metodo più appropriato si consiglia di consultare il manuale del sistema di assistenza al parcheggio.

2.2 Montaggio dei sensori

testare il sistema di assistenza al parcheggioA seconda del modello dell’auto e del sistema acquistato, i sensori devono essere montati ad un’altezza tra i 50 a 70 cm. La maggior parte dei sistemi funziona con quattro sensori separati, posizionati al centro e sui lati esterni, a destra e a sinistra. Bisogna fare attenzione all’orientamento dei sensori durante l’installazione. Ad esempio, un montaggio orizzontale invece di quello verticale presenta il rischio che la strada venga percepita come un ostacolo nella vicinanza pericolosa. La regola generale è: più profonda è la posizione dei sensori nell’auto, più piccolo deve essere l’angolo di regolazione.

Dopo aver determinato il posizionamento ideale dei sensori bisogna fare dei piccoli fori sulla carrozzeria nel punto in cui è stato smontato il paraurti, questo da un risultato migliore rispetto alla semplice perforazione. In questo modo i sensori sono fissati dal lato posteriore e collegati all’unità di controllo con il cavo in dotazione. I set moderni includono anche i connettori cavo per fissarli bene lungo la carrozzeria. I sensori sono di solito montati sulla rispettiva piastra di supporto dalla quale bisogna rimuovere il nastro adesivo. E’ consigliabile fissare i sensori anche con la colla, che in nessun caso non deve entrare in contatto con le membrane dei sensori.

2.3 Cablaggio e altri collegamenti

sensori di assistenza al parcheggioQuando tutti i sensori sono montati si può procedere con il cablaggio. E’ vivamente raccomandato di prevenire la presenza di tanti cavi in macchina. Il cablaggio deve essere attaccato su tutto il veicolo, non sul paraurti. Infatti, i connettori cavi servono proprio per consentire un montaggio semplice sul fondo della carrozzeria.

Da qui è possibile collegare l’unità di controllo nel bagagliaio. Una volta che i sensori sono collegati, è possibile collegare all’unità di controllo anche gli altri componenti, come l’altoparlante e lo schermo. Terminato il collegamento, rimontate il paraurti e testate il nuovo sistema. Se si sente un segnale durante la retromarcia, il funzionamento di solito è corretto.
sostituire i sensori del sistema di assistenza al parcheggio

Consigli importanti: cosa considerare durante l’installazione:

assistenza al parcheggio auto– I sistemi moderni sono dotati dei sensori intelligenti che effettuano una programmazione di controllo automatica. Tuttavia, è importante non posizionare nessun ostacolo di fronte ai sensori nei primi minuti. Altrimenti, il sistema sarà calibrato male fin dall’inizio, in base alle distanze e le misurazioni false.
installare il sistema di assistenza al parcheggio– Non importa quanto sono sensibili i sensori separati, è comunque richiesta un’installazione sicura e solida. Anche dopo i migliaia di chilometri i sensori devono rimanere al loro posto e trasmettere i dati corretti all’unità di controllo durante le manovre di parcheggio.
parcheggiare l'auto– Nel momento di acquisto del sistema controllate se ci sono inclusi gli accessori opzionali. Anche se non sembrano utili al momento della prima installazione, potrebbero diventare essenziali in corso dell’utilizzo della macchina. Gli accessori più popolari sono il silenziatore automatico della radio e l’interruttore manuale del rimorchio.

Foto: andreaciox, Greentellect Studio, Parkheta, chartphoto, AVN Photo Lab, Filip Miletic, l i g h t p o e t, Sharomka, Neirfy, MicrostockStudio, otomobil, chombosan, AXL / shutterstock.com

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (45 voti, media: 4,87 di 5)
Loading...