Fari allo xeno omologati – un progetto difficile da realizzare

Fari allo xeno omologati – un progetto difficile da realizzare

I fari allo xeno sono comparsi sul mercato 20 anni fa, causando una piccola rivoluzione. I fari particolarmente luminosi, usati nelle auto di lusso, hanno suscitato tantissimo entusiasmo tra i conducenti. Adesso con tutte le innovazioni le luci allo xeno sono presenti nelle auto di tutte le categorie e spesso si possono trovare nelle macchine di classe mini. Questo mercato ha scoperto il settore di accessori, proponendo i kit di conversione dei fari allo xeno. Importante essere prudenti! La conversione allo xeno non è così facile come potrebbe sembrare e comporta alcuni rischi legali.

Luce nobile con gas nobile

Fari allo xeno versus LEDLo xeno (i fari allo xeno) è un gas nobile, come l’argon o l’elio, e può essere utilizzato per l’illuminazione, come il neon. Va messo sotto l’alta pressione in un piccolo reattore che causa la sua illuminazione. Per questo le luci allo xeno non possono essere alimentate con la tensione normale del veicolo di 12-24 Volt e hanno bisogno di un trasformatore.

Vantaggi dei fari allo xenoQuesto trasformatore nel caso dei fari allo xeno viene anche chiamato l’alimentatore. Esso genera la tensione necessaria di 25000 Volt per le lampadine allo xeno. La sua installazione per il funzionamento delle luci allo xeno è un problema meno difficile.

Vantaggi e svantaggi dei fari allo xeno

Le luci allo xeno non sarebbero così diffuse se non avessero alcuni vantaggi importanti, tra i quali:

Migliore potenza luminosa: Il vantaggio più grande dei fari allo xeno è l’illuminazione notevolmente migliore rispetto alle lampadine tradizionali. Danno la luce talmente luminosa e netta che il loro colore è simile alla luce diurna.
Risparmio energetico: Nonostante la tensione più elevata e migliore potenza luminosa, le luci allo xeno sono molto più economiche rispetto alle lampadine tradizionali.
Durata di vita: La lampadina allo xeno di solito dura per tutta la vita di un veicolo, in ogni caso la sua durata supera i 100.000 km.

fari allo xeno disponibili online ora
Dall’altra parte sono presenti i seguenti svantaggi:

Costi: un kit di conversione xeno costa circa 1500 euro. C’è comunque un problema: la sostituzione modulare è praticamente impossibile. Nel caso di difetto bisogna sostituire tutto il sistema. Le lampadine a 150 euro sono anche notevolmente più costose rispetto a quelle tradizionali di qualità più alta.
Manutenzione e riparazione: La riparazione dell’impianto di illuminazione allo xeno è possibile effettuare solo in un’officina. Senza considerare il fatto che ai meccanici non piace lavorare son il sistema installato fai da te. Detto ciò, anche nel caso di conversione bisognerebbe consultare un’autofficina, non solo per le garanzie, ma anche per la vasta gamma di servizi nel caso di difetto.
Pericolo per gli altri conducenti: Lo svantaggio più grande dei fari allo xeno è il pericolo che possono rappresentare per gli altri automobilisti. Se il vetro è sporco o la lampadina è regolata male, i veicoli in arrivo possono essere abbagliati. Per questo motivo i regolamenti per l’autorizzazione dei fari allo xeno sono molto rigidi.
Montaggio complicato: Il sistema dell’illuminazione allo xeno è composto da alcuni componenti che incidono sulle prestazioni di luce solo in modo indiretto. Questo riguarda in particolare il sistema di regolazione dei fari ed il sistema di lavaggio. Essendo i componenti tecnicamente complicati, il loro montaggio è un compito difficile da realizzare.

Efficace ma delicato

svantaggi dei fari allo xenoE’ proprio perché lo xeno è particolarmente luminoso, bisogna assicurarsi che la luce sia direzionata correttamente. Se i fari non sono regolati bene, esse possono creare il pericolo per il traffico del senso opposto. I fari allo xeno regolati male oppure sporchi sono altrettanto inconvenienti per gli altri conducenti, che i fari abbaglianti. Le luci allo xeno vanno sempre esaminate con particolare attenzione durante la revisione tecnica. L’ispezione è ancora più rigida, se si tratta del kit di conversione. La maggior parte dei kit disponibili in commercio non è adatta per la circolazione stradale. Spesso ci mancano due componenti importanti.

Luci allo xeno solo con il sistema di lavaggio e il sistema di regolazione dei fari

Luci allo xeno solo con il sistema di lavaggioL’impianto di illuminazione allo xeno richiede la presenza del sistema di lavaggio. Oggigiorno la pulizia si effettua con i getti ad alta pressione. I tergicristalli per i fari, che erano diffusi negli anni settanta, non si utilizzano più per diversi motivi:

Forma: La forma dei fari moderni è troppo complessa per pulirli con il tergicristallo.
Resistenza: Le spazzole sono molto soggette ad usura. Dopo un po’ di tempo le loro prestazioni non sono più sufficienti, inoltre, le spazzole possono provocare i danni al faro.
Materiale: I fari moderni sono rivestiti in plexiglas. Questo materiale si usura molto facilmente e velocemente se viene pulito con il tergicristallo elettrico.
Per questo motivo si possono utilizzare solo i getti ad alta pressione. Gli spruzzatori hanno anche la pompa, il serbatoio per l’acqua ed il controllo elettronico che attiva il processo di lavaggio quando è necessario e consente il controllo manuale. Per questo deve essere presente l’interruttore del cruscotto.
Dall’altro lato, il sistema di regolazione dei fari crea meno problemi. Questa caratteristica è obbligatoria per tutte le auto costruite dopo il 1990, quindi il sistema di regolazione per l’accensione dell’illuminazione allo xeno è spesso presente. Anche se la sua installazione richiede il sensore che permette di aggiustare il livello a seconda delle condizioni nel modo automatico.

Sanzioni per l’uso illegale dei fari allo xeno

Sanzioni per l’uso illegale dei fari allo xenoL’uso illegale dell’impianto di illuminazione allo xeno, interamente o parzialmente, non permette alla macchina di circolare. L’autovettura può essere sospesa dall’utilizzo dalla polizia, affinché non si portino le modifiche. La multa può essere abbastanza alta ed arriva ai circa 250 euro. Nel caso di un incidente le conseguenze sono ancora più serie: l’assicurazione inizialmente potrebbe coprire i danni, ma dopo recuperare tutti i pagamenti dal responsabile dell’incidente.

Non è la pubblicità: attualmente solo Hella

fari allo xeno HellaL’unico produttore che adesso offre i kit di conversione per le luci allo xeno, adatte alla circolazione stradale, è Hella. Questo fornitore dei pezzi di ricambio originali e le parti di usura ha le competenze e le tradizioni giuridiche per lo sviluppo dei prodotti di alta qualità. Fino a questo momento nessun altro produttore ha ottenuto l’autorizzazione per la circolazione stradale. Si consiglia vivamente di controllare le informazioni sul pacco. L’autorizzazione deve essere chiaramente costatata. Se è menzionato “Solo per i rally” o qualcosa del genere, vuol dire che le lampadine non sono autorizzate per la circolazione stradale. Agli amanti del tuning possiamo dire in questo caso: lasciate perdere.

Fari anteriori HELLA

Fari anteriori HELLA

immediatamente disponibile

Acquista ora

Ancora meglio: i pezzi di ricambio originali

fari allo xeno originaliIl modo più semplice per ottenere l’impianto di illuminazione allo xeno è prenderlo dall’auto usata. Questa tecnologia è presente in commercio da 20 anni ed il mercato delle macchine usate offre un sacco di “vittime” adatte per diventare un donatore tecnologico, anche se è possibile solo con una macchina dello stesso tipo. L’utilizzo dei pezzi di ricambio di seconda mano permette, inoltre, di risparmiare molto. Le lampadine per se sono abbastanza costose. Con tutta la tecnologia il sistema di illuminazione allo xeno nuovo costa alcune migliaia di euro.

Conclusione: da valutare attentamente

Fari allo xeno auto usateSarebbe negligente, sottolineando i vantaggi delle luci allo xeno, non far notare le difficoltà che si presentano durante l’installazione. Tutto sommato, il progetto di “conversione allo xeno” è una sfida che richiede un’accurata valutazione. I vantaggi possono essere notevoli per le migliori prestazioni d’illuminazione, ma il prezzo è molto alto. Se l’auto non giustifica il retrofit a causa del suo valore base, per il tuning sono più adatte le altre opzioni.

Le lampadine H4 moderne anche offrono le prestazioni della luminosità interessanti, è quindi non è necessario che siano allo xeno. Fino adesso la tecnologia LED non è ancora un’alternativa. Nonostante questa tecnologia sia disponibile per le torce, i produttori delle automobili restano indietro: i fari di alta qualità a base di LED non sono ancora disponibili nella versione di kit di conversione.

Tuttavia, la tecnologia va avanti molto velocemente e tra due-tre anni questa opzione può diventare possibile. L’impianto di illuminazione a LED è di solito molto più facile per la manutenzione rispetto allo xeno. Senza alcun dubbio in arrivo sono le innovazioni molto interessanti.

Foto: MargoLev, Sunny_Images, antpkr, frees, oYOo, Mikbiz, Corepics VOF / shutterstock.com

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (48 voti, media: 4,88 di 5)
Loading...